lunedì 26 settembre 2011

Grande successo per l'iniziativa ADMO "Ehi tu hai midollo ?"

Ehi, tu... Hai midollo? Questo il titolo dell'iniziativa che si è vissuta lo scorso sabato nelle piazze delle maggiori città italiane.
Una giornata di sensibilizzazione per il reclutamento di nuovi donatori giovani e giovanissimi (18-40 anni) disponibili a salvare una vita. 
Protagonisti in piazza Mazzini a Casale, dove hanno dato disponibilità ad aderire all’iniziativa e a subire nelle autoemoteche il miniprelievo di 4 cc di sangue ben 106 nuovi associati, i volontari ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo), supportati dal dottor Roberto Guaschino, direttore dell'Azienda ospedaliera di Alessandria, le biologhe, i clown vip (che sta per “vivi in positivo”) che fanno volontariato nelle strutture ospedaliere, acrobati, giocolieri e poi ancora Ricicircus (by Ricicuci) x l’animazione dei più piccoli, i writers, e anche WholeBrain (Carmelo Spadaro) in concerto con musiche di sua realizzazioni e grandi classici anni’70.
La giornata casalese è stata preparata al meglio con poche persone che hanno dato davvero tanta disponibilità, e ognuno di essi ha realizzato qualcosa di essenziale e fondamentale per la riuscita della giornata.
Nemmeno il più ottimista dei volontari avrebbe ipotizzato ben 106 tipizzazioni in una giornata (si parla, per la giornata di sabato, di 647 nuovi donatori in tutto il Piemonte, 260 tra casale Asti e Alessandria…) ma non è tutto in quanto molti altri hanno promesso di aderire prossimamente all’associazione, molti ci penseranno su, molti hanno conosciuto e aderito all’Avis, molti hanno colto la finalità dell’iniziativa.
All’indirizzo admocasale.blogspot.com i volontari stanno alsciando i loro commenti all’iniziativa; c’è chi scrive “106 doni, fatti che rappresentano speranza, certezze!!” e chi risponde con “E’ stato bello vedere sconosciuti partecipare ad una causa tanto nobile quanto importante. Per chi sta lottando e per chi si è dovuto arrendere, il significato di tutto ciò va ben oltre ai numeri”.
Il dottor Roberto Guaschino, già primario del trasfusionale a Casale, impegnato come tutti dall'alba al tramonto, commenta così :  "un grande risultato che sancisce un detto magari banale, ma efficace: l'unione fa la forza! ancora una volta il binomio volontariato-struttura pubblica ha portato a un risultato importante, non solo in termini numerici, ma anche e soprattutto in termini di diffusione della cultura della donazione".
Il gruppo casalese ADMO sta quindi per nascere e come testimonial sabato ha trovato grandi nomi : i campioni della Novipiù Casale Monferrato hanno aderito all’iniziativa e il capitano Simone Pierich ora è un “cestista fino al midollo” avendo scelto anche di farsi tipizzare (con la moglie Letizia), oltre che esserne brillante testimonial. All’happening ADMO anche Matt Janning e Oluoma Nnamaka oltre alle giocatrici della Junior Volley femminile Margherita Rosso, Alice Dell'Oste e Linda Stevanin.
Anche il Sindaco di Casale Monferrato  ing. Giorgio Demezzi è stato a lungo a fianco dei volontari Admo.

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget